Powered by Bravenet Bravenet Blog

Il meraviglioso mondo di Caotino

journal photo

29/2/08

4:03 PM

frattali...

Se tu aprissi davvero gli occhi per vedere,

vedresti sempre la tua immagine

in tutte le immagini,

Se tu aprissi davvero le orecchie per sentire,

sentiresti sempre la tua voce

in tutte le voci.

                                            Gibran

6 Commenti / Invia Commenti

29/2/08

3:39 PM

I Mondi Nuovi

Credevo che il mio viaggio

fosse giunto alla fine,

mancandomi ormai le forze.

Credevo che la strada davanti a me

fosse chiusa, e le provviste esaurite.

Credevo che fosse giunto il tempo

di trovare riposo

in una oscurità pregna di silenzio.

Scopro invece che i tuoi progetti

per me non sono finiti

e quando le parole ormai vecchie

muoiono sulle mie labbra

nuove melodie nascono dal cuore;

e dove ho perduto le tracce

dei vecchi sentieri

un nuovo paese mi si apre

con tutte le sue meraviglie.

 

                     Tagore

 

 

 

 

3 Commenti / Invia Commenti

08/4/07

5:06 PM

spunti caotici

Ciao a tutti!!!

Danzando libero tra le foglie, non so nulla della libertà, ma la vivo.

Nella mia espressione c'è sincerità ed innocenza, ma non so nulla della verità.

Non critico niente e nessuno, ma non so nulla della giustizia.

La verità ci farà liberi...nella giustizia!

Vi vorrei stimolare sui seguenti temi:

caos e libertà

caos e verità

caos e giustizia

Buona pasqua e buonannooooooo!!!!!!!!!!!

 

                              Caotino

 

 

 

23 Commenti / Invia Commenti

05/2/07

4:39 PM

dal Tao Te Ching

"C'è qualcosa di caoticamente completo in sé
nato prima del cielo e della terra.
Silenzioso e senza forma,
autonomamente esistente e immutabile,
pervade ogni cosa e non si esaurisce.
Può essere considerato la Madre del mondo.
Non conoscendone il nome lo chiamo 'Tao' "



 Lao-tzu

13 Commenti / Invia Commenti

05/2/07

4:37 PM

Da William Blake

  • Mood: William Blake
Scoprire un Mondo in un granello di sabbia
il Paradiso in un fiore selvaggio
Tener l'Infinito nel palmo della Mano
e l'Eternità in un'ora.
                 
1 Commenti / Invia Commenti

05/2/07

4:18 PM

caos e stella danzante

"Ci vuole un caos dentro di sé per generare una stella danzante"

"One must still have chaos in oneself to be able to give birth to a dancing star"

"E' preciso sempre ter o caos dentro de si para dar a luz a uma estrela dançante"

"También la estrella generada desde el caos es “danzarina"

"Man muss Chaos in sich haben um einen tanzenden Stern gebären zu können."

 

Cosa voleva dire Nietzche con questa frase?

Que queria dizer ele?

What does it mean?

Que significa?

Was bedeutet?

 

 

28 Commenti / Invia Commenti

01/2/07

3:36 PM

Caotino - Dalla foresta amazzonica

Ciao a tutti!!!

Vi sto scrivendo da un'internet point che ho trovato qui nella foresta amazzonica. Sono su di un albero enorme, gigantesco, che non so nemmeno come si chiami. Sto scrivendo saltando da una foglia all'altra, perchè ciascuna di esse si comporta come i tasti di una tastiera, per cui rimbalzo di qua e di là per scrivere ciascuna parola. I rami fanno da fili conduttori, e non serve neppure l'adsl, perchè grazie alla mia danza ritmica, i messaggi che compongo scuotono leggermente l'albero che trasmette così il mio messaggio via satellite. Ma lasciando da parte questi dettagli tecnici, vi posso dire che qui mi sto davvero divertendo. Fa caldissimo, un caldo umido, e piove tutte le notti. Quì principessa pioggia non si fa desiderare, arriva puntuale ogni sera e addolcisce tutti i sogni, miei e dei miei amici.

Sì, i miei amici Caotone e Caotado che mi hanno accompagnato in questo viaggio. Caotone è un caosso un po' rigido nei movimenti, ed ha una pancia enorme. Un giorno siamo andati a fare il bagno sul Rio delle Amazzoni, e lui quando si è tuffato, con la sua mole ha fatto straripare il fiume. L'altra sera siamo andati a fare una lunga passeggiata tutti e tre assieme, però verso il tramonto, quand'era ormai ora di ritornare alla nostra dimora, Caotone dava segni di stanchezza, e noi non riuscivamo proprio a trasportarlo sulle spalle, tanto che abbiamo dovuto fare due viaggi per riaccompagnarlo a casa.

Caotado invece è un caosso celeste molto agile e flessibile, tutto il giorno intento a fare yoga, quella disciplina che ha appreso da nonno Caotonno. Stiamo cercando di convincere pure Caotado a cimentarsi con questa disciplina orientale, e siamo fiduciosi: basterà vincere la sua pigrizia per riuscirci.

Quì nella gigantesca foresta amazzonica ci sono animali enormi e spaventosi: i leoni, le tigri, i serpenti, i puma, le pantere, i coccodrilli, i rinoceronti, gli ippopotami, i ghepardi, e la lista potrebbe continuare ancora per parecchio. Ogni volta che li vediamo però non abbiamo paura, perchè siamo così piccoli che nemmeno ci vedono. Nel fiume ci sono i piranha, pesci terribili che divorano tutto ciò che incontrano. Ma anche qui, il nostro colore celeste ci aiuta, ci confondiamo così bene con l'acqua che risultiamo trasparenti pure ai tremendi pesci carnivori.

Quì la natura è davvero incredibile, non ho mai visto nulla di così rigoglioso, maestoso, gigantesco. C'è un'incredibile varietà di piante, di alberi, di colori, di rami, di foglie, di animali di tutte le specie, compresi gli uccelli dalla forma e dai colori più disparati.

Durante le nostre giornate abbiamo fatto amicizia con parecchie creature, ma di questo vi racconteremo prossimamente. Putroppo l'albero internet point mi ha fatto segno che il tempo sta scadendo, non posso più continuare a scrivere. Infatti il sole sta lasciando nell'ombra l'intera aerea dove mi trovo, sta quindi andandosene altrove, e siccome in questo luogo tutto funziona ad energia solare, qualche minuto ancora ed il satellite non riceverà più il segnale.

Buonannoooo a tutti!!!!!!

 

Caotino

 

ps ah, dimenticavo...salutatemi Grillado, Euclidina, e nonno Caotonno, se per caso li incrociate da qualche parte!!!

 

 

 

 

 

2 Commenti / Invia Commenti

10/11/06

9:25 AM

Di ritorno dalle foreste incantate della Romania...

  • Mood: Caotino

Negli occhi dei giovani artisti c'è la semplicità e l'umiltà del silenzio che lascia parlare l'anima. Nei canti, nei disegni, nelle opere artistiche, nell'espressione del talento musicale suonando violini, violoncelli, flauti, fisarmoniche, fiati e pianoforti, nonchè persino semplici utensili domestici e una bottiglia di birra ad imitare i suoni della foresta e degli animali e della natura, nei costumi tradizionali fatti a mano con colori naturali e vivaci e disegni di foglie e fiori, in tutto questo si percepisce l'armonia e la bellezza dell'essere umano in comunione con se sesso, la natura e il mondo che lo circonda. In comunione sì, perchè ne segue ancora i suoi ritmi naturali testimonati dai carri ancora trainati da buoi o cavalli, dai lavori a mano sui tessuti, dall'arte sottile a creare opere in vetro,   dalle canzoni tradizionali semplici e profonde, testimoni di una vita semplice e densa d'amore, equilibrate nel canto quasi sussurrato come fosse una brezza sottile che risveglia i nostri sensi al mattino assieme alla calore della luce e del sole.
Testimonianze semplice quanto sottili e profonde, splendidi insegnamenti ed inviti a recuperare un'armonia e una bellezza antica e forse perduta o in via di estinzione, soffocata dagli eccessi e dalle distorsioni umane. 
Tutto è scuola di vita: il silenzio e la pace del monastero dove gironzolavo immerso negli splendidi colori autunnali della natura, l'aria pura ed incontaminata che si respirava, un freddo asciutto e pulito che desta come una bella pioggia ghiacciata (il calore assopisce, rende pigri, assonnati, passivi), l'ambiente quindi ideale per favorire la creatività e l'ispirazione, lasciando andare la mente troppo razionale, logica e calcolatrice.
Tutto è scuola, la vita insegna continuamente, istante dopo istante, i ritmi ai nostri occhi sono forse troppo lenti, ma uguali o comunque in simbiosi con la natura, che non conosce i nostri orologi da polso meccanici che forse, chissà, sono loro stessi che girano troppo in fretta.
E girando così in fretta, al loro passo, fatichiamo ad accorgerci di tante piccole cose, non riuscendo a gustarcele appieno. Ballavo continuamente, di foglia in foglia, di ramo in ramo, sulle foglie argentate e su quelle dorate, saltavo di colore in colore, di sfumatura in sfumatura, quasi stessi sfiorando i tasti di un pianoforte, andando da una tonalità ad un'altra, da una nota ad una vicina, o un po' più lontana, e danzando sulle foglie componevo una musica celestiale, celeste e dorata come le foglie in autunno.

 

 

 

Caotino

19 Commenti / Invia Commenti

26/10/06

9:29 AM

Ciaooooooooooooooooooooooo e benvenuti!!!

Benvenuti nel nuovissimo blog di Caotino!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
18 Commenti / Invia Commenti

26/10/06

8:46 AM

Benvenuto nel nuovissimo Blog di Caotino!!!!!!!!!

  • Mood: Excited!

Questo è il Blog di Caotino.

Sarà spesso aggiornato con nuove informazioni e notizie riguardanti Caotino, e lui stesso in persona, visto che sta imparando a leggere e scrivere da nonno Caotonno, interverrà nel Blog raccontandovi annedoti, avventure, disavventure, curiosità, e tante altre cose che gli accadono quotidianamente, sempre nuove e sempre emozionanti.
Vi aspetto quindi e torna a trovarci, perchè Caotino è sempre all'opera, sempre dinamico, ed ha sempre una novità per te.

Ma interagisci pure con Caotino facendogli domande, chiacchierando con lui, stuzzicando la sua fantasia e la tua fantasia e dinamicità.

Vuoi fargli un'intervista? Basta chiederglielo?

Vuoi sapere che ha fatto oggi, ieri, domani?

Che aspetti a domandarglielo?

Vuoi raccontargli la tua giornata?

E' stata una giornata caossa od eucludea?

Beh, raccontacela!!! E poi sentiamo pure Caotino che cosa ci può dire.

Ciaooooooooooooooo

 

Ado

 

22 Commenti / Invia Commenti